Viaggi Daniele Ventola

Published on settembre 24th, 2019 | by Redazione Italia

0

Vento della Seta

Mi chiamo Daniele Ventola e il primo agosto 2018 ho dato il via ad un progetto che ho chiamato Vento della Seta. Vento della Seta è un cammino che percorre a piedi l’antica e la nuova Via della Seta della Belt and Road Initiative attraverso 12 paesi che si perdono tra passato, presente e futuro.

Ho studiato Antropologia a Bologna e dopo un anno di programmazione ho intrapreso questo immenso viaggio con la speranza che un uso alternativo dei social network possa essere uno spunto per limare i pregiudizi culturali e  ispirare un nuovo modo di vivere le relazioni tra le persone. Cosi’,  attraverso le piattaforme virtuali di Facebook, Instagram, Youtube e Cam.tv, documento tutto il viaggio raccontando e divulgando curiosita’ e usanze che incontro.

La mia riflessione nasce da un evidenza quotidiana. Basta camminare per strada o prendere la metropolitana: amici e famiglie ai tavoli che non parlano tra di loro, persone che riprendono disgrazie senza avere l’impeto di agire, amori che nascono e muoiono dietro uno schermo.

E noi, cosa siamo? Dove ci muoviamo, che relazione abbiamo con il mondo che ci circonda? E sopratutto mi domando perche’ in questo mondo che ci da la possibilità di scindere le distanze, non la cogliamo, ma anzi costruiamo superflui muri tra noi e l’ “altro”?

Quel che mi ha insegnato il cammino è la capacita’ di sopravvivere a migliaia di incognite e circostanze, quello che mi ha insegnato l’antropologia è spogliarmi della mia cultura per accogliere l’altra e questo connubio mi ha dato modo di conoscere abitudini, costumi e lingue che con altri mezzi non avrei mai compreso. Riuscire a utilizzare i social network per condividere questo vuol dire davvero aprirsi ad un mondo di possibilità che tutti i nostri antenati non hanno mai avuto. Ed e’ una grande responsabilità.

Dopo tredici meravigliosi e duri mesi sono entrato in Azerbaigian e ho trovato un luogo inaspettato e profondo. Ancora in parte lontano dalla frenesia globale.

Entrando dal confine di Balakan ho continuato verso Zaqatala, Qarx, Balacik, Sheki, Oguz, Gabala, Ismailly , Basqal, Shamaki infine il difficile deserto fino ad arrivare a Baku.

Ho conosciuto migliaia di persone, sorprendendomi sempre di quanta fantasia abbia avuto la natura per creare migliaia di volti cosi’ diversamente ricchi. I lineamenti azeri si confondono con gli occhi chiari nordici, la lingua di origine turca si contrasta con i visi slanciati mediorientali. Ovunque passassi qualcuno mi chiamava “Hey, Allah Gonaghi, gel gel! (Hey, ospite di Dio, vieni vieni)”

Dalle mani di una cara nonnina ho assaggiato il plof, per bocca del mio amico Gumush ho scoperto che Azerbaigian vuol dire terra del fuoco e forse ha dato i natali alla mitologia nordica. I poliziotti sulla strada sono diventati miei amici, i vini Shirvanshah e Madrasa del Chabiant sono dolci e saporiti, e ovunque andassi sono stato accolto come un figlio, un fratello, un amico.  I bambini che vendono le marmellate e le frutte sulla strada mi hanno rimpiazzato di tante di quelle mele che le mie tasche erano piene e ora che sono vicino a lasciare questo paese guardo indietro e mi dispiace.

Il mio tempo a Baku è quasi finito, ma entrare nella realtà dell’Azerbaigian è stato come per Marco Polo anni prima di me: immergersi nel cuore della Via della Seta, dove il deserto e il Caucaso ti fanno essere un puntino minuscolo dell’Universo e dove le persone ti accompagnano come se fossi figlio della loro vita.

Ciok sag ol Azerbaigian!

E sarebbe meraviglioso un giorno poter vedere nascere in te un cammino che ti attraversi terre, deserti e monti e scoprire le tue infinite storie!

Daniele Ventola, antropologo e viaggiatore

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author



Back to Top ↑
  • Translator

  • Azerbaijan News – Facebook Official

  • Meteo a Baku
    22°
    nubi sparse
    umidità: 68%
    vento: 6m/s S
    Max 25 • Min 17
    21°
    Sab
    20°
    Dom
    21°
    Lun
    22°
    Mar
    21°
    Mer
    Weather from OpenWeatherMap
  • Links – Partners

  • Azerbaigian – video presentazione