Eventi 20-gennaio -1990 - Baku

Published on gennaio 20th, 2018 | by Redazione Italia

0

Ricordato anche a Roma il 28° anniversario del “Gennaio Nero” in Azerbaigian

Roma – Il 18 gennaio 2018 l’Ambasciata della Repubblica dell’Azerbaigian ha celebrato il ricordo di unaazerbaigian-anniversario-di-gennaio-nero-18-gennaio-2018-romadata di grande importanza e dolore per il paese, passata alla storia come il Gennaio Nero, con un evento nella Sala Spinelli di Palazzo Baleani dell’Università di Roma Sapienza.

L’evento è stato moderato da Daniel Pommier Vincelli, riceratore e docente dell’Università di Roma Sapienza, che ha introdotto l’Ambasciatore dell’Azerbaigian in lambasciatore-dellazerbaigian-in-italia-mammad-ahmadzada-anniversario-gennaio-nero-18-gennaio-2018-romaItaliaMammad Ahmadzada. L’Ambasciatore ha parlato dei processi innescati dalle rivendicazioni territoriali dell’Armenia contro l’Azerbaigian, delle dolorose conseguenze degli eventi del 20 gennaio, dell’attività del leader nazionale Heydar Aliyev nel portare questa tragedia all’attenzione della comunità internazionale e darle una valutazione politica e legale, così come dell’impatto di questa tragedia sul rafforzamento dei sentimenti dell’indipendenza del popolo azerbaigiano, del persorso durante gli anni dell’indipendenza e dell’attuale realtà del suo paese.

Il turcologo, PHD in studi islamici, senior advisor di Mediterranean Affairs, Federico De federico-de-renzi-turcologo-azerbaigian-anniversario-gennaio-nero-18-gennaio-2018-romaRenzi, nel suo discorso si è concentrato sul concetto di ingiustizia, evidenziando come di null’altro si possa parlare nei confronti dell’Azerbaigian se non di una “profonda ingiustizia sia per la situazione del Nagorno Karabakh, in cui l’Armenia ha occupato e continua ad occupare da quasi 30 anni il Nagorno Karabakh stesso ma anche 7 distretti adiacenti, che per gli eventi specifici del 20 gennaio 1990, in cui sono morti tanti normali cittadini che manifestavano pacificamente”. L’intervento ha sottolineato anche la crudeltà con cui i fatti si sono svolti, un caso inedito anche per l’epoca sicuramente complessa del periodo coincidente con lo sfaldamento dell’URSS.

daniel-pommier-vincelli-universita-la-sapienza-roma-azerbaigian-anniversario-gennaio-nero-18-gennaio-2018Il professor Daniel Pommier Vincelli, dopo aver ripercorso le tappe storiche che hanno portato ai fatti del Gennaio Nero, ha evidenziato l’esistenza di un doppio standard nei confronti dell’Azerbaigian, lasciando e lanciando al pubblico il dubbio che ciò sia avvenuto in questi termini per le differenze etniche e religiose degli azerbaigiani nel contesto sovietico. Ha inoltre messo l’accento su una società civile che era viva e dinamica già ai tempi della tragedia del 20 gennaio,  la stessa vitalità che si rileva oggi nei tanti studenti che si trovano anche in Italia e anche nella stessa Università Sapienza.

L’Evento è terminato con la proiezione di un documentario sul Gennaio Nero.

I fatti: nella tarda notte del 19 Gennaio del 1990, senza dichiarare lo stato d’emergenza nella capitale azerbaigian-anniversario-gennaio-nero-18-gennaio-2018-roma-il-documentario-proiettato-5dell’Azerbaigian, per ordine di Mikhail Gorbachev, allora presidente dell’Unione Sovietica, circa 30 mila soldati dell’esercito sovietico si avviarono verso Baku. Unoperazione militare di vasta scala, mirata a colpire gli abitanti disarmati, progettata dalle forze speciali del Ministero della Difesa, del Ministero dell’Interno e del Comitato della Sicurezza Statale dell’Unione Sovietica. Scopo principale dell’ingresso delle truppe a Baku ed in altre città del paese, era di imporre alla popolazione il silenzio, invasion-of-soviet-army-in-baku-20-january-1990per mezzo del soffocamento delle manifestazioni pacifiche iniziate contro la politica unilaterale, parziale e prevenuta sul conflitto armato armeno-azerbaigiano del Nagorno Karabakh, condotta dal governo sovietico. Come risultato dell’operazione contro una popolazione disarmata e pacifica, morirono 146 persone, 774 furono ferite, 841 legalmente imprigionate e 5 disperse. Il destino di molti scomparsi rimane ancora ignoto.

A Baku il giorno dell’anniversario funzionari governativi,the_tragedy_of_january_20-francobollo diplomatici stranieri e comuni cittadini visitano la Strada dei Martiri, dove sono sepolte le vittime della tragedia del 20 gennaio. Una serie di eventi – convegni, tavole rotonde, mostre fotografiche e proiezioni di documentari, si svolgono in tutto il mondo a ricordo di come la perdita di vite abbia rafforzato il desiderio dell’indipendenza dell’Azerbaigian.

RED

 

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author



Back to Top ↑
  • Translator

  • Azerbaijan News – Facebook Official

  • Meteo a Baku
    8°
    pioggia leggera
    umidità: 87%
    vento: 3m/s ENE
    Max 8 • Min 4
    5°
    Lun
    6°
    Mar
    5°
    Mer
    7°
    Gio
    7°
    Ven
    Weather from OpenWeatherMap
  • Links – Partners

  • Azerbaigian – video presentazione