Politica

Published on Febbraio 10th, 2014 | by admin

0

“L’Azerbaijan garanzia di stabilità per l’approvvigionamento energetico europeo”

 

L’Azerbaijan di oggi, con i suoi 10 milioni di abitanti e le sue immense riserve petrolifere è uno dei Paesi con un indice Isu, Indice 2014 - Aggression (ITA)1600sviluppo umano, più alto al mondo. Molti non sanno però, in quanto i media sembrano a volte tenerla sotto silenzio, quanta sofferenza continuano a subire, a distanza di vent’anni, gli abitanti a causa della sottrazione forzata del Nagorno Karabakh e delle sette province circostanti. Inoltre i soprusi, la pulizia etnica e il dramma dei profughi sono ancora una ferita aperta dovuta all’aggressione armena.
Ad illustraci la situazione attuale è l’Ambasciatore dell’Azerbaijan in Italia Vaqif Sadiqov, già viceministro degli Esteri e già Ambasciatore in Austria.

 Secondo Vaqif Sadiqov attualmente i profughi sono un milione circa, costretti a vivere in un territorio limitato dopo che Erevan ha occupato con la forza il 20% del territorio azero, dopo la disgregazione dell’U.R.S.S.“.
L’Ambasciatore sostiene che a tutt’oggi i “rapporti con l’Armenia sono pessimi, ma fortunatamente grazie alla crescita economica del Paese si sono potute costruire case per i rifugiati, alleviando in tal modo la disagiata situazione“.

Argomento strettamente legato a questo è anche quello relativo alla prossima presidenza di turno dell’Italia nell’Unione Europea: l’Azerbaijan rappresenta al momento una garanzia di stabilità riguardo all’approvvigionamento energetico per l’Europa vista l’instabilità della Libia e 2014 - Gas and oil pipelines (ITA)1600 dall’Arabia Saudita. In considerazione di questo, Vaqif Sadiqov, ha ribadito anche l’importanza “del recente viaggio di personalità politiche italiane che hanno stipulato importanti accordi per la costruzione del gasdotto Tap“. Relativamente all’Italia, il gas arriverà nel nostro Paese all’inizio del 2020, con una “elevata capacità di metri cubi“.

 Azerbaijan-Armenia-hold-talks-over-disputed-Nagorno-KarabakhTornando alla questione più cara all’Ambasciatore e agli azeri, cioè il problema armeno, Vaqif Sadiqov ha ricordato anche l’impegno attuale delle Istituzioni Umanitarie verso il suo Paese “che fino a poco tempo fa non avevano preso in attenta considerazione i vari problemi che i rifugiati avevano causato all’Azerbaijan e la gravità’ psicologica creata loro dallo sradicamento dal proprio territorio“. Continuando a trattare argomenti geopolitici l’Ambasciatore non ha mancato di sottolineare i rapporti con il vicino Iran, “che si basano su un’importante interscambio, sia da un punto di vista culturale che economico, poiché non si può dimenticare la nostra comune matrice religiosa che ci  lega“.intervista Vaqif Sadiqof

Nell’intervista esclusiva rilasciata al nostro giornale dall’Ambasciatore non si è mancato di trattare argomenti relativi ad un incremento di scambi commerciali tra l’Italia e il suo Paese, alla possibile creazione di joint-ventures e dell’aumento promettente dei visti di ingresso che mensilmente vengono tutt’ora rilasciati ai cittadini italiani che ne fanno richiesta.

In un prossimo futuro ci sarà una notevole apertura anche al turismo: il Paese si sta sempre più modernizzando e creando strutture adatte a ricevere turisti, che potranno godere delle sue notevoli bellezze paesaggistiche e della conoscenza della sua storia attraverso i monumenti storici. In questo modo si creerà, oltre ad un rapporto commerciale anche un proficuo interscambio culturale-turistico

Giulia Macchi

baku-panorama-notturnoVestuto - Sadiqof

Tags: , , , ,


About the Author



Back to Top ↑
  • Translator

  • Azerbaijan News – Facebook Official

  • Meteo a Baku
    10°
    cielo sereno
    umidità: 93%
    vento: 3m/s O
    Max 19 • Min 10
    19°
    Gio
    20°
    Ven
    20°
    Sab
    19°
    Dom
    18°
    Lun
    Weather from OpenWeatherMap
  • Links – Partners

  • Azerbaigian – video presentazione