Turismo azerbaijan-baku

Published on luglio 28th, 2018 | by Redazione Italia

0

L’AZERBAIGIAN DIVENTA META TURISTICA ANCHE PER I VIAGGIATORI ITALIANI

Firenze – L’Azerbaigian, è conosciuto come il “Paese del Fuoco” (“The Land of Fire“), ma è anche il paese deiazerbaigian-mappa-naturale vulcani di fango, della religione zoroastriana, dei petroglifici, delle numerose etnie, delle montagne impervie, dei villaggi tradizionali, delle spiagge, ed anche degli affari e della modernità che trova la sua sublimazione nella capitale Baku.

Un paese accattivante che va scoperto nella sua interezza e gustato nelle sue mille sfaccettature.

Ed è proprio con lo scopo di immergersi nei suoi paesaggi, nella sua natura, nel suo patrimonio storico e culturale che a settembre partirà un viaggio lungo un itinerario che toccherà tutti i luoghi di maggior interesse del paese incastonato tra la catena montuosa del Caucaso ed il mar located-in-baku-azerbaijan-it-was-used-as-a-hindu-and-zoroastrian-place-of-worship-atashCaspio.

L’iniziativa è stata promossa dal nostro giornale, dall’Associazione Culturale “Italeurasia” di Venezia, dal sito “Viaggia in Azerbaigian” e dall’Associazione “Otra – Viaggiatori Indipendenti” di Luca Pingitore, esperta guida ed organizzatore di viaggi dell’area del Caucaso. 

Avevamo già incontrato Pingitore qualche tempo fa e ci aveva accennato di questo un nuovo progetto di viaggio inerente il paese azero.

Il progetto è oramai realtà e a settembre si parte – ci dice il presidente e fondatore di Otrail progetto è articolatoazerbaijan-nuove-mete-da-scoprire in due distinte fasi accorpabili e vedrà i partecipanti andare alla scoperta di un luogo unico e meno conosciuto dell’Azerbaijan, la terra del Profeta NoèLa Repubblica Autonoma di Nakhchivan – prosegue Pingitore – è una exclave azera incuneata tra Turchia, Armenia ed Iran e dominata dal monte Ararat che le fa ombra. Qui, a Nakhchivan, narra la leggenda è ubicata la tomba di Noè, colui che portò in salvo l’ umanità dal Diluvio Universale. Una zona poco conosciuta del Caucaso ma ricca di spunti, come le miniere nakhchivan-azerbaigiandi sale e le fonti di acqua argentata, che renderanno il viaggio di settembre unico e molto particolare. Si proseguirà poi per l’Azerbaigian vero e proprio, collegato a Nakhchivan solo per via aerea, portando il gruppo a conoscere non solo Baku, la capitale salita alla ribalta negli ultimi anni anche perché sede di un Gran Premio di Formula 1, ma anche la regione della antica Albània, Kish sede di una delle prime chiese cristiane, il monte Shahdag, uno dei più alti dell’intero Caucaso al confine con il Daghestan. E poi, come detto lo spettacolo delle eruzioni dei vulcani di fango di Yanar Dag, le preistoriche iscrizioni sulle pietre nelluca_pingitore Qobustan segno di antiche civiltà, i templi del mazdeismo dei seguaci di Zorathustra, le tradizioni mediorientali della città vecchia della capitale, alcuni villaggi in cui il tempo sembra essersi fermato al periodo dell’ Unione Sovietica. Senza tralasciare di ammirare montagne, cascate come quelle di Hal Hal e paesaggi suggestivi come quello visibile dai dintorni Laza sul mare sottostante con Nabram come fiore all’occhiello del turismo estivo”.

www.viaggiainazerbaigian.it  – info@viaggiainazerbaigian.it

Queste le date dei viaggi operati dal tour opeartor, Eurasian Travel:

31 AGOSTO – 15 SETTEMBRE: AZERBAIGIAN

31 AGOSTO – 5 SETTEMBRE: NAKHCHIVAN 

RED

 

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author



Back to Top ↑
  • Translator

  • Azerbaijan News – Facebook Official

  • Meteo a Baku
    19°
    cielo sereno
    umidità: 77%
    vento: 4m/s S
    Max 19 • Min 18
    20°
    Dom
    20°
    Lun
    19°
    Mar
    20°
    Mer
    20°
    Gio
    Weather from OpenWeatherMap
  • Links – Partners

  • Azerbaigian – video presentazione