Cultura novruz-novruz-bayrami-spring-holiday-republic-of-azerbaijan-az

Published on marzo 24th, 2017 | by admin

0

L’Azerbaigian celebra il nuovo anno e l’arrivo della primavera, il Novruz

In Azerbaigian l’osservanza delle tradizioni e la celebrazione delle feste nazionali è di grande importanza. L’appartenenza alla propria nazione si esprime anche attraverso la partecipazione baku-in-azerbaijan-during-novruzdiretta a ogni evento folkloristico che si arricchisce e si colora delle emozioni del popolo che vi partecipa attivamente, rendendo le tradizioni immortali e non suscettibili al logorio del tempo. Particolarmente amata è la festa più antica, la festa con cui gli Azerbaigiani celebrano l’arrivo della primavera, il Novruz.

Il 20 marzo si da inizio alla festa per celebrare la rivoluzione in grembo della Madre Terra. I fiori, i colori tutto è di per sè un rituale naturale. La solennità con cui in Azerbaigian si celebra questa festa è unica al punto che, ogni anno, moltissimi devoti provenienti dai Paesi che osservano la ricorrenza del Novruz si recano in Azerbaigian per celebrare l’arrivo della primavera.

Insieme all’Azerbaigian ci sono altri Paesi come, l’Afghanistan, Iran, Iraq, Tajikistan, Uzbekistan, India, Kazakistan, Kirghizistan, Pakistan, Turchia che festeggiano questa ricorrenza.

happy-novruz-il-presidente-ilham-aliyev-con-la-moglieIn Azerbaigian, nonostante il veto alzato dal regime sovietico, la festa ha continuato a essere celebrata di nascosto, silenziando l’entusiasmo che invece oggi altro non attende che di venire fuori in tutta la sua forza e bellezza. Grazie agli sforzi messi a punto dal governo dell’Azerbaigian, nel 2016 la festa del Novruz è stata riconosciuta dalle Nazioni Unite come festa nazionale e, secondo l’articolo 105 del Codice del Lavoro dell’Azerbaigian, nei giorni della durata della festa (dal 20 al 26 marzo) i lavoratori sono esentati dal proprio posto di lavoro. L’importanza di questa festa è evidente già nella cura per i dettagli di cui si compone il lungo processo di preparazione. Per quattro settimane si addobbano le strade e le piazze delle città, si piantano nuovi alberi e si abbelliscono le abitazioni, si comprano abiti nuovi, si preparano uova colorate e dolci d’occasione per ricaricare il corpo delle energie perse a causa del freddo inverno. Le case vengono pulite in profondità per permettere allo spirito di primavera di pervaderle e diffondere prosperità e buon auspicio. Il Novruz è una festa che unisce, che più di ogni altri invia un messaggio di familiarità e nowruzcondivisione. La realizzazione delle tipiche pietanze a base di noci, senza le quali nessuna tavola può dirsi completa, avviene infatti in gruppo, insieme a parenti e vicini.  La tradizione vuole poi che a decorazione delle case e dei ristoranti venga usato il Semeni, un’erba o germoglio di grano, che ormai cresciuto, rappresenta la rinascita della natura, la fertilità della Terra e l’arrivo del caldo che la nutrirà in profondità regalando abbondanza ai raccolti. La tavola viene preparata stendendo un panno bianco simbolo di  purezza sul quale vengono disposte prelibatezze e leccornie di ogni tipo e sulla quale non possono mancare sette elementi tutti aventi l’inziale “s”, ciascuno dei quali possiede una forte carica simbolica: “Sumaq”, il colore del sole all’alba; Sumani (germogli di grano), simbolo di dolcezza, fertilità, prole numerosa; Sikke (monete), simbolo di buona fortuna; Su (acqua), simbolo di purezza, rinascita e salute; Sabzi (vegetali), simbolo di purezza e buona fortuna; Sud (latte), simbolo di salute e bellezza naturale; Sarikok (zenzero giallo), simbolo di dolcezza nella vita. Deve anche essere prevista una candela in novruz-azrappresentanza della luce o del fuoco, uno specchio e uova colorate simbolo della fine dell’anno passato e l’inizio del nuovo.

Fin dall’antichità il cibo ha rappresentato per gli Azerbaigiani generosità e abbondanza. Si pensava che più la tavola era imbandita più l’anno sarebbe stato fecondo. A seconda di come viene festeggiato il Novruz, questa speciale tavola può essere mantenuta in tutte le case per tredici giorni. L’ultimo giorno di festa viene festeggiato proprio come il primo. In questo giorno le famiglie escono all’aria aperta organizzando danze e picnic con i propri cari. Mediante questo atteggiamento si cerca di esorcizzare il numero tredici considerato nefasto e portatore di caos. Proprio come il cibo anche il fuoco riveste storicamente un’importanza secolare nella cultura dell’Azerbaigian e, anche a questo elemento è riservata una singolare tradizione connessa novruz-a-bakucon la festa del Novruz. Il salto del fuoco deve essere compiuto ogni martedì delle quattro settimane che precedono l’arrivo della festa. Il salto del fuoco  rappresenta un potente gesto di purificazione mediante il quale, vengono metaforicamente bruciati e ridotti in cenere i problemi e le cose negative accadute nell’anno appena passato.

Questa festa è solo una delle occasioni in cui il cuore dell’Azerbaigian si apre con devozione e gratitudine nei confronti della natura, che con maestria scolpisce i paesaggi e disegna gli scenari davvero unici di questo Paese, ricco e fecondo. La tradizione è un importante elemento di coesione in un azerbaijanPaese come l’Azerbaigian, storicamente multietnico e multiconfessionale, dove i vari gruppi etnici partecipano attivamente alla vita culturale del Paese. Accanto ai musulmani che rappresentano il 96,9% (prevalentemente sciita) della popolazione, vivono pacificamente una grande comunità cristiana così come una grande comunità ebraica. Non stupisce allora come, l’Azerbaigian sia ormai diventato sinonimo di accettazione e di tolleranza tra persone di fedi diverse che convivono pacificamente nel rispetto l’un l’altro.

Giorgia Pilar Giorgigiorgia-pilar-giorgi-photo

About the author: Ms. Giorgia Pilar Giorgi, Analyst & Researcher about Energy Security and Unresolved Conflicts in the South Caucasus, Research Fellow of the Azerbaijan International Development Agency (AIDA). Ms. Giorgi is a Master of International Relations and Strategic Studies from the Roma Tre University, Rome, Italy. 

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author



Back to Top ↑
  • Translator

  • Azerbaijan News – Facebook Official

  • Meteo a Baku
    15°
    nubi sparse
    umidità: 93%
    vento: 3m/s SSE
    Max 19 • Min 15
    18°
    Dom
    17°
    Lun
    15°
    Mar
    17°
    Mer
    16°
    Gio
    Weather from OpenWeatherMap
  • Links – Partners

  • Azerbaigian – video presentazione