Oil & Gas dav

Published on febbraio 21st, 2018 | by Redazione Italia

0

“L’AZERBAIGIAN AVRA’ UN RUOLO SEMPRE PIU IMPORTANTE NEL MERCATO EUROPEO DEL GAS E DELL’ENERGIA”

Roma – Nell’anno in cui l’Italia ha assunto la Presidenza dell’Osce e viene quindi chiamata ad unfollow-the-energy-locandina-evento ruolo di primo piano nella politica europea e mediterranea, ha anche la possibilità di rivestire un ruolo sempre più strategico in questo campo, non limitandosi ad importare quanto necessario per la sopravvivenza del suo sistema industriale, ma divenendo un hub che connette l’Europa con i paesi produttori ed esportatori di gas e petrolio del Mediterraneo e del limitrofo Caucaso. Questo è stato il tema conduttore del convegno “Follow the Energy“, organizzato ieri 20 febbraio a Roma presso la sede di Spazio Europa (sede della rappresentanza del Parlamento europeo e della digCommissione europea) da “Nodo di Gordio“, il think tank presieduto da Daniele Lazzeri.

La grande occasione per l’Italia è legata, in primo luogo, alla realizzazione del Tap, la Trans Adriatic Pipeline, che convoglierà il gas dai giacimenti dell’Azerbaigian sino alle coste della Puglia. Questa per portata e per riflessi economici sarà un’opera strategicamente fondamentale, tale non solo da permetterci di affrancarci dal ruolo subalterno assuntosdr negli ultimi decenni, ma di divenire, come dicevamo sopra, addirittura un hub di distribuzione e un polo di riferimento per tutta la regione euro-mediterranea.

All’incontro hanno preso parte esperti, tecnici, studiosi, giornalisti e diplomatici come Michele Elia (Country Manager Tap), Stefano Saglia (Terna Spa), Emilio Fortunato Campana del Cnr,  il contrammiraglio Michele Cosentino, il professor Antonello Folco Biagini presidente della Fondazione Sapienza,  Riccardo Migliori, presidente emerito tap-percorsodell’assemblea parlamentare dell’OSCE , Mario Sechi, direttore di “World Energy”, Thierry Vissol di Spazio Europa e Franco Adriano di “Milano Finanza” e l’ambasciatore della Repubblica dell’Azerbaigian in Italia, Mammad Ahmadzada.

La Tap, già completata per due terzi, scorre per 400 chilometri in Grecia, per 200 chilometri in Albania, scorre sotto l’Adriatico per 100 chilometri e arriva sulla terraferma italiana per gli ultimi otto chilometri; la condotta, una volta funzionante, porterà in Italia 75 miliardi di metri cubi di gas all’anno. ambasciatore-azerbaigian-in-italia-mammad-ahmadzada

Significativi gli interventi e le osservazioni dei partecipanti, tra i quali riteniamo di segnalarvi quello di  Riccardo Migliori, che ha sottolineato come “la questione dell’energia è un tema legato alla sicurezza nazionale e che quindi l’apertura di nuovi canali di approvvigionamento e le nuove infrastrutture dei gasdotti, mettono al riparo da turbolenze e rovesci politici”.  Interessanti anche le parole di Stefano Saglia (consigliere di amministrazione di TERNA SpA) che ha il-presidente-della-repubblica-dellazerbaigian-ilham-aliyevsottolineato le “competenze tecniche e le tecnologie avanzate italiane, da considerarsi all’avanguardia in Europa, senza le quali l’estrazione del petrolio si sarebbe esaurita già da venti anni. La Russia – ha poi concluso Sagliaè stato un fornitore affidabile per 50 anni, ma ora occorre diversificare fonti e rotte“.

All’incontro è intervenuto anche l’Ambasciatore dell’Azerbaigian Mammad Ahmadzada , che ha sottolineato come “progetti come il Tap avranno effetti positivi sui rapporti tra l’Italia e il mammad-ahmadzada-ambasciatore-della-repubblica-dellazerbaigian-in-italianostro paese, che sono già molto legati economicamente, politicamente e storicamente. Lo scorso anno – ha detto sempre Mammad Ahmadzada – l’Azerbaigian è stato il primo fornitore di greggio per l’Italia, ma il futuro è legato in maniera crescente al gas perchè abbiamo scoperto nuovi ed importanti giacimenti e stiamo già lavorando ad un grande progetto che si chiama “Corridoio Meridionale del Gas” che porterà il gas in Europa. Per questo – ha proseguito l’ambasciatore Mammad Ahmadzada – l’Azerbaigian Laying The Trans Asiatic Gas Pipeline (TAP)avrà un ruolo sempre più importante nei prossimi decenni in Europa.

Nonostante però il settore energetico sia una voce importante dell’economia azera, vale però solo il 35% del PIL ,ma come ha ribadito lo stesso ambasciatore dell’Azerbaigian in Italia ( di cui riportiamo l’intervista integrale qui di seguito), “i progetti per diversificare i nostri settori di investimenti sono tantissimi“.

                                                                                              RED

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author



Back to Top ↑
  • Translator

  • Azerbaijan News – Facebook Official

  • Meteo a Baku
    21°
    cielo sereno
    umidità: 68%
    vento: 1m/s SO
    Max 21 • Min 20
    25°
    Mar
    26°
    Mer
    27°
    Gio
    26°
    Ven
    27°
    Sab
    Weather from OpenWeatherMap
  • Links – Partners

  • Azerbaigian – video presentazione