BAKU giardini-di-baku-la-citta-giardino-creata-da-absheron

Published on aprile 10th, 2017 | by admin

0

I giardini di Baku

La ricchezza di risorse naturali fa dell’Azerbaigian un Paese ricco e prolifico. Situato nelle gole del Caucaso, vicino alle distese del Caspio, l’Azerbaigian è un magma di elementi contrastanti old-city-bakuche ha dato vita nel tempo a un contenitore culturale da dischiudere e raccontare.
La “regione dei fuochi eterni”, così definita per la presenza di sfoghi naturali di gas nella penisola di Absheron, è ancora oggi usata come denominazione ufficiale. E’ opinione diffusa tra gli storici l’idea secondo cui, il toponimo Azerbaigian potrebbe derivare dai lemmi azer (“fuoco”) e baygan (“guardiano”) con riferimento ai culti pirolatrici sviluppatisi nella regione da epoche pre-cristiane.
L’ardore del fuoco brucia nelle viscere più profonde del Paese ma, è solo arrivando a sfiorare la superficie che si rimane incantati di fronte alla quiete evocata dai parchi che abbelliscono la città e baku-city-gardenne incorniciano gli angoli.
Passeggiando per le vie della capitale Baku è facile imbattersi in eleganti giardini e prati curati. La cura e il gusto estetico dominano i luoghi verdi della città. L’erba ben tagliata è di un colore simile al turchese che a tratti s’interrompe per la presenza dei colori caldi dei fiori esotici in boccio che mai sembrano prossimi all’appassimento. I parchi e i giardini di Baku sono una meraviglia. Sono salotti naturali creati per le famiglie e per i turisti che li possono ammirare. Un arcobaleno di colori sempre diverso che sorprende a ogni angolo della città.
E’ noto come molto spesso i parchi siano luoghi violati vittime del non rispetto e disinteresse dei loro visitatori. A Baku invece i parchi e i giardini sembrano di cristallo tanta è la loro perfezione e solo il pensiero di insidiarli con dei rifiuti ferisce. Tanta bellezza e maestria acquistano tanto più significato se si considera come, storicamente, la penisola di Absheron sul quale Baku è situata, ha un clima decisamente secco e dunque ostile. Ecco allora come, camminando lungo i viali ombrosi dei parchi è possibile realizzare quanto sia stato difficile realizzarli.fontana-in-filarmonica-giardini-di-baku-azerbaijan

Tra i più antichi parchi della città si ricorda il Philarmonic Garden anche conosciuto come, Governor’s garden o Garden of the Revolution che in assoluto rappresenta la prima area verde apparsa nella mappa di Baku a metà del 1830. In passato il parco poteva essere visitato dal pubblico solo una volta a settimana, mentre gli appartenenti all’aristocrazia potevano visitarlo in qualunque momento. Oggi il parco conta numerose visite tutto l’anno e rappresenta uno dei punti di ristoro più apprezzati dai residenti. L’atmosfera è fiabesca: statue in stile barocco di colore nero e oro si riflettono in uno specchio d’acqua limpido dove, affondano i getti d’acqua spinti in alto dalle bocche delle maschere che ornano la parte superiore della fontana. Fra i parchi storici di Baku c’è anche l’Officers Park situato nei pressi di Samed Vurun Street fondato durante la Seconda Guerra Mondiale in baku-celebrates-flower-festivalmemoria degli eroi e delle vittime che morirono combattendo contro il fascismo. Fra le principali attrazioni della città c’è poi il Baku Seaside Park, noto anche come “Boulevard”. Situato nei pressi di Neftchlar Avenue e’ tra i più visitati dai residenti e dai turisti. Oggi il parco si estende per una lunghezza di 5,6 kilometri ma ci aspetta che, grazie ai lavori futuri il parco potrà arrivare a sfiorare i 25 km. Nel 2009 il parco ha celebrato i suoi 100 anni e per tale occasione alla città sono state donate piante esotiche di ogni tipo e provenienti da ogni parte del mondo fra cui, i baobab dall’Argentina, ciascuno di 7 tonnellate e vecchi di almeno 150 anni, cactus, ulivi e palme rigogliose. Oltre all’indubbio valore estetico la rigogliosa vegetazione dei parchi svolge anche un’importante funzione di filtro ambientale e i visitatori possono respirare aria pulita a pochi passi dalle trafficate strade della città.icari-sahar-or-old-city-baku-is-the-historical-site-in-the-city
Oltre alla varietà delle piante i parchi si arricchiscono di monumenti commemorativi dei grandi nomi che hanno dominato la scena letteraria dell’Azerbaigian come ad esempio, lo scrittore azerbaigiano Akhundov M.F. cui è dedicato un parco costruito nel 1930. Uno dei parchi dal più alto valore storico è sicuramente il Khojaly Park. Situato vicino alla stazione metro Khatai il parco ospita il monumento dedicato alle vittime del massaro di Khojaly. Nella notte tra il 25 e il 26 febbraio 1992 la cittadina di Khojaly, nel neo Stato indipendente dell’Azerbaigian, fu teatro di uno dei più gravi e drammatici eventi del conflitto del Nagorno Karabakh tra Armenia ed Azerbaigian, di cui rimase vittima la popolazione azera indifesa e in fuga dall’esercito dell’Armenia. 613 persone sono state uccise, di cui 63 bambini e 106 donne, mentre 8 famiglie sono state completamente sterminate. L’episodio drammatico viene azerbaijan-baku-seaside-boulevardricordato dalla statua di una madre inconsolabile che tiene in braccio il proprio bimbo ormai privo di vita. Durante i giorni della commemorazione del massacro, a febbraio di ogni anno, la statua viene ricoperta di fiori.
Questo viaggio tra i giardini di Baku rivela come la città si racconti attraverso i fiori e i monumenti che caratterizzano questi incantevoli spazi verdi. Che siano di grandi dimensioni o più contenuti ognuno è provvisto di tutto il necessario per il ristoro delle famiglie e il relax dei turisti. I giardini di Baku parlano, raccontano poesie, i caroselli suonano l’infanzia e le statue ricordano. La natura dell’Azerbaigian racconta il Paese e se fosse una persona sarebbe un apprezzatissimo pittore che con i suoi quadri variopinti incanta, cattura e suscita emozioni.

Giorgia Pilar Giorgi

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author



Back to Top ↑
  • Translator

  • Azerbaijan News – Facebook Official

  • Meteo a Baku
    19°
    cielo sereno
    umidità: 77%
    vento: 4m/s S
    Max 19 • Min 18
    20°
    Dom
    20°
    Lun
    19°
    Mar
    20°
    Mer
    20°
    Gio
    Weather from OpenWeatherMap
  • Links – Partners

  • Azerbaigian – video presentazione