Expo 2015 il presidente della ITAZERCOM  Manuela Traldi e il presidente della AZPROMO Rufat Mammadov

Published on agosto 25th, 2015 | by admin

0

GREEN ECONOMY ED INCUBATORI DI IMPRESE: IN AZERBAIJAN E’ GIA’ FUTURO!

MILANO EXPO – L’Azerbaijan guarda già al futuro. Che la terra del fuoco fosse un luogo ricco di risorse energetiche e si trovasse in una posizione di ponte fra due continenti (Europa ed Asia) era abbondantemente risaputo. Così come che stiaI partecipanti al forum invest in Azerbaijan diventando una meta per gli investimenti di qualità anche, e lo abbiamo a più riprese testimoniato. Ma che con grande lungimiranza e preveggenza si stia anche pensando alla green economy ed anche ad altri settori industriali con addirittura la nascita di veri e propri incubatori d’imprese, è una novità assoluta.

itazercom logoÈ questo il dato più rilevante ed interessante che è emerso durante il forum “Invest in Azerbaijan: Business environment and opportunities” tenutosi stamani al Conference Centre dell’Expo di Milano, con le interessanti testimonianze di chi in Azerbaijan sta curando ogni minimo dettaglio, affinché le imprese italiane siano messe nelle migliori condizioni per cogliere le tante opportunità di investimento che si stanno creando.

Organizzato dalla ITAZERCOM, l’incontro è stato seguito da un grosso numero di addetti ai lavori e di rappresentanti di imprese in vari ambiti, a testimonianza che l’Azerbaijan è una delle mete più gettonate, ed è visto con un certo occhio di riguardo anche da parte delle istituzioni italiane, così come hanno testimoniato la presenza di alcuni suoi importanti esponenti.

A fare gli onori di casa, l’avvocato Manuela Traldi, presidente dell’ITAZERCOM che ha sottolineato come “la nascita degli incubatori di imprese, per ora nei settori chimico ed il presidente della ITAZERCOM  Manuela Traldiindustriale ma in un prossimo futuro anche nelle tecnologie, è senz’altro uno degli aspetti più interessanti offerti da questo paese, con cui da anni l’Italia sta intrattenendo ottimi e proficui rapporti commerciali. Noi – ha proseguito – stiamo dando un grosso contributo allo sviluppo delle relazioni economiche fra le imprese italiane e l’Azerbaijan, e posso fin da ora premettere che presto la capitale Bakù ospiterà anche un HITECH Park”.

Rufat Mammadov presidente AZPROMORufat Mammadov, presidente dell’AZPROMO, ha invece snocciolato una serie di indicatori economici assai significativi che evidenziano la crescita impetuosa di questo paese e di come stia aumentando l’incidenza degli altri settori industriali nella formazione del PIL azero. “L’Azerbaijan – ha esordito – recentemente ha organizzato i Giochi Europei e sin dalla sua dichiarazione d’indipendenza, ha capito l’enorme importanza degli investimenti esteri. Il PIL è passato dai 12 miliardi di dollari del 2005 ai 75,2 dello scorso anno, così come i rapporti con l’estero: lo testimoniano i dati sugli investimenti stranieri che sempre in questi 10 anni sono quasi raddoppiati (dai 4,2 miliardi di dollari agli 8 del 2014, nda) ed il volume degli scambi commerciali che ha Azpromo logooltrepassato i 30 miliardi di dollari.  Anche gli investimenti stranieri e l’incidenza dei settori non strettamente legati al petrolio ed al gas, sono in incoraggiante ascesa. Basti solo pensare al dato che gli investimenti stranieri in ciò che non riguarda il gas o il petrolio sono passati dai 0,5 miliardi di dollari del 2003 ai 5,1 di due anni fa”.

I report e i dati sull'Azerbaijan durante il forum Invest in Azerbaijan tenutosi a Expo Mi il 25ago2015 1Fattori questi che come si può facilmente intuire rendono l’Azerbaijan una delle mete più importanti per gli investimenti, così come testimonia lo straordinario 38mo posto nell’indice di competitività globale che lo pone davanti anche a paesi come la Turchia, la Polonia e Malta. “Questo perché – ha aggiunto Mammadov – il nostro paese ha puntato molto sulla diversificazione produttiva, contrariamente a quello che si è indotti a pensare considerando la nostra abbondanza di risorse strategiche come il gas ed il petrolio”.

Il presidente dell’AZPROMO ha poi posto l’attenzione sulla posizione di assoluto privilegio di Baku dal punto di vista strategico per il passaggio del gasdotto ed anche delle favorevoli I report e i dati sull'Azerbaijan durante il forum Invest in Azerbaijan tenutosi a Expo Mi il 25ago2015 2condizioni legislative e fiscali con cui la terra del fuoco intende continuare ad incentivare gli investimenti delle imprese straniere, ed in particolare quelle italiane. “Mettiamo a disposizione degli imprenditori – ha confermato – una serie di strumenti con cui assisterli sin dalla nascita delle loro start up. Snellimento delle procedure burocratiche e sgravi fiscali si accompagnano, al basso livello di tassazione che già abbiamo introdotto da diversi anni. Ricordo che è in vigore un’aliquota unica al 20% che si riduce al 2%-4% nei nostri “parchi” tecnologici ed industriali, insieme all’IVA al 18%. Proprio questi ultimi sono uno dei fiori all’occhiello del nostro paese, se pensiamo a quelli che sono stati costruiti negli ultimi anni a Baku. Anche il clima meteorologico invoglia a venire nel nostro paese, visto che esistono ben 9 aree differenti e dunque – ha concluso – possono essere sfruttate appieno le immense potenzialità offerte dal nostro territorio”.

Samir Mammadov SUMGAIT CHEMICAL INDUSTRIAL PARK  AZPoi il piatto forte dell’incontro: la presentazione dei “parchi” dedicati agli investimenti delle imprese con la presenza del Sumgait Chemical Industrial Park (SCIP) ed il Balakhani dedicato alla green economy.

Il Sumgait Chemical Industrial Park – ha esordito Samir Mammadov è stato inaugurato nel 2011, di proprietà pubblica e nasce in un’area di 296,6 ettari.  Si trova a 31 chilometri da Baku, sull’autostrada che collega la nostra capitale con la città russa di Rostov. Grazie ad esso si creeranno fra i 5.000 ed i 7.000 nuovi posti di lavoro. In questo parco dedicato alle imprese che operano nei settori della chimica e dell’industria, sono presenti asili nido, scuole, banche, strutture ricreative, laboratori ed anche posti letto. Inoltre, si trova nelle vicinanze del porto e questo è sicuramente molto importante dal punto di vista logistico. Per incentivare le imprese a localizzarsi nello Sumgait Park, il nostro governo ha stabilito che per i primiOgtay Mammadov BALAKHANI INDUSTRIAL PARK AZ 7 anni non si pagheranno le tasse”.

Ma le novità, come abbiamo premesso, non si fermano qui. Anche la green economy rientra in questo pacchetto di misure intraprese dall’amministrazione Aliyev e la nascita nel 2013 del Balakhani Eco-Industrial Park è il segnale più evidente della preveggenza e dell’occhio lungo avuti dal governo azero. “Il parco eco-industriale Balakhani – ha evidenziato Ogtay Mammadov è stato fortemente voluto ed inaugurato dal nostro presidente Aliyev alla fine del 2012. Si tratta di una struttura che punta sul rispetto dell’ambiente ed offre alle imprese una serie di servizi come bus, parcheggi ed anche banche. Pensiamo che investimenti di qualità ed eco-sostenibili possano essere realizzati molto agevolmente, in Azerbaijan”.

Riccardo Monti presidente dell'ICEIl presidente dell’ICE, Riccardo Monti nel corso del suo breve intervento ha sottolineato come “l’Istituto per il Commercio Estero ha già aperto un proprio ufficio a Baku che  fornisce supporto alle imprese italiane interessate ad investire in questo paese”.

A completamento di questa interessante partnership anche istituzionale fra Italia ed Azerbaijan, va segnalata la nascita dell’AIC (Azerbaijan Investment Company) così come haAydan Valili AZERBAIJAN INVESTMENT COMPANY AZ ricordato Aydan Valili. “La nostra attività di sostegno per le imprese – ha confermato Valili – interessa tutti i settori produttivi, e non solo quelli legati alla chimica ed al petrolio. In particolare, anche il turismo ed i servizi rientrano nel nostro ambito”. Infine, il consigliere diplomatico per il Ministero dell’Ambiente, Stefano Marguccio, ha Stefano Marguccio cons diplomatico Ministero Ambiente e della tutela del Mare  ITannunciato la visita del Ministro Galletti dal 16 al 18 novembre a Baku, in occasione dell’Enviromental Exibition, dove i due paesi stipuleranno un memorandum of understating (protocollo d’intesa, nda) in ambito ambientale, a testimonianza di come l’Azerbaijan ormai stia puntando molto anche sullo sviluppo eco-compatibile.

F. Montanino

La crescita economica in Azerbaijan negli ultimo 10 annile priorità di investimento dell'Azerbaijan nei dati esposti al forum Invest in Azerbaijan a Expo Mi il 25ago2015

I report e i dati sull'Azerbaijan durante il forum Invest in Azerbaijan tenutosi a Expo Mi il 25ago2015 3I report e i dati sull'Azerbaijan durante il forum Invest in Azerbaijan tenutosi a Expo Mi il 25ago2015 esenzione tasse 7 anni

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author



Back to Top ↑
  • Translator

  • Azerbaijan News – Facebook Official

  • Meteo a Baku
    26°
    cielo sereno
    umidità: 74%
    vento: 1m/s SSO
    Max 26 • Min 26
    35°
    Sab
    33°
    Dom
    30°
    Lun
    27°
    Mar
    27°
    Mer
    Weather from OpenWeatherMap
  • Links – Partners

  • Azerbaigian – video presentazione